Come prepararsi ad un viaggio in carrozzina

Pubblicato da Cecilia Giordani, 27-lug-2018 11.07.25

Cercami su:

Per diversi anni Sebastian Forsén ha gestito Welltrips, un’agenzia specializzata in viaggi per persone con disabilità. Sebastian ha una lesione al midollo spinale e ha percorso innumerevoli chilometri durante le sue avventure di viaggio.

carrozzina

Quando viaggi allarghi le tue prospettive - racconta Sebastian - puoi fare molte più cose di quanto pensi.

Il desiderio di viaggio è nato in Sebastian quando stava percorrendo, qualche anno dopo aver subito la lesione al midollo spinale, la costa occidentale dell’America. In quel periodo capì che questa era una cosa che poteva fare, da allora viaggiare è diventata la sua più grande passione.

Ecco alcuni dei migliori consigli di Sebastian per esplorare il mondo quando si ha una disabilità.

Trova il posto giusto

Prima di partire bisogna documentarsi un po’, soprattutto nello scegliere quali posti visitare.  

sebastianQuando decidi che il tuo viaggio sarà dedicato alla ricerca di un po’ di sole, è bene documentarsi sulle spiagge che ti piacerebbe visitare. Ci sono delle rampe per carrozzine? Ci sono bagnini esperti? Com’è la sabbia? In Messico per esempio c’è una spiaggia che ha la sabbia abbastanza compatta e Sebastian può raggiungere l’oceano con la carrozzina, questo però non accade ovunque. La sabbia è talmente sottile che può facilmente inserirsi dove non vorresti!

Uno dei consigli preferiti di Sebastian è quello di portare un materasso gonfiabile così da sdraiarsi sulla spiaggia e andare in acqua senza problemi.

Se preferite i viaggi in città, l’America ha davvero delle destinazioni bellissime.

Gli Stati Uniti sono una meta particolarmente adatta per i viaggi delle persone con disabilità - afferma Sebastian. L’Atto delle persone Americane con disabilità (ADA)* garantisce a chi ha ridotta mobilità di poter viaggiare ovunque facilmente

Per quelle persone che vogliono aggiungere timbri sul proprio passaporto, Sebastian raccomanda di visitare la Germania, le Canarie o le città che hanno ospitato i Giochi Olimpici. Queste città generalmente hanno strade e mezzi di trasporto accessibili: Barcellona e Londra per esempio; viaggiare in Europa non è sempre facile, ogni città presenta delle caratteristiche proprie.

È molto utile conoscere tutti gli acronimi che trovi in volo,  dice Sebastian. Per maggiore chiarezza sarebbe bene, prima di partire, chiamare sempre la compagnia aerea e assicurarsi che siano preparati ad erogare tutta l’assistenza necessaria

Le abbreviazioni che bisogna tenere a mente

  • WCHC (Wheel Chair Cabin): passeggero immobilizzato, che ha bisogno di una carrozzina per spostarsi e di assistenza per salire e scendere dall’aeroplano, per accomodarsi e lasciare la poltrona dell’aereo.
  • WCHS (Wheel Chair Stair): passeggero che può camminare autonomamente all'interno dell'aeromobile, ma che non può scendere o salire le scale e ha bisogno di una carrozzina per raggiungere e lasciare l’aereo e richiede assistenza per salire e scendere
  • WCHR (Wheel Chair Ramp): passeggero che può camminare autonomamente all’interno dell’aeromobile nonché scendere e salire le scale, ma ha bisogno di una carrozzina o di altro mezzo di trasporto per raggiungere e lasciare l’aeroplano.

Prepararsi al viaggio

Prepararsi è la chiave vincente prima di un’avventura! Se viaggi in carrozzina, molti incidenti possono essere evitati portando con te una camera d’aria di riserva e una piccola pompa per gonfiare le ruote. Entrambe queste cose possono essere acquistate in un negozio di bici.

travel

È sempre utile mettere nel bagaglio a mano dei cateteri in più, farmaci e tutto quello che ritieni indispensabile, il tuo bagaglio potrebbe essere smarrito o arrivare in ritardo. Durante i lunghi viaggi assicurati di prenotare un posto lato corridoio, andare in bagno sarà molto più semplice.

Puoi usare un catetere con sacca di raccolta integrata. Infine, quando decidi di visitare Paesi in cui la qualità dell’acqua è scarsa, potrebbero essere utile usare dei cateteri con soluzione salina sterile integrata.

* The Americans with Disabilities Act (ADA) è diventato legge nel 1990.

Richiedi il certificato di viaggio LoFric

Richiedi il certificato di viaggio Navina

 

Argomenti: Viaggi