Curare insieme vescica e intestino per migliorare la qualità di vita dei pazienti con lesione midollare.

Pubblicato da Cecilia Giordani, 10-nov-2017 11.08.41

Cercami su:

Tre specialisti - Claes Hultling, Denise Tate e Paula Muter - si sono incontrati a Dublino in occasione di ISCoS 2017. Nonostante abbiano esperienze e punti di vista molto diversi sono tutti d’accordo su quale sia la strada da seguire per il futuro successo nella cura della continenza dedicata a persone con lesione al midollo spinale. ACCT.jpg

Data la grande partecipazione all’ ACCT Talks sul tema delle sinergie tra vescica e intestino, i professionisti sanitari si augurano un avanzamento nella cura per la continenza. 

I relatori 

Claes Hultling
Professore al Karolinska Institute e CEO della Spinalis Foundation, Svezia.
Denise Tate
Professoressa del Michigan Spinal Cord Injury System Research Program, USA
Paula Muter
Infermiera di urologia presso Spinal Injuries & Neuro-Rehabilitation Centre, Sheffield, UK

I tre relatori hanno presentato brevemente il loro punto di vista e poi hanno approfondito le loro idee durante la discussione. Che tipo di studi sono necessari per andare verso un approccio combinato nella cura di vescica e intestino? Quale deve essere la formazione per gli operatori sanitari? Quale la tecnologia a supporto?

Clicca qui per vedere i video di ISCoS 2017!

Messaggi chiave:

  • Per arrivare ad un approccio combinato nella cura della vescica e dell’intestino, l’intestino deve essere per un po’ di tempo il focus principale.
    Ciò non significa trascurare la vescica ma approfondire la conoscenza dei problemi intestinali.
  • Per arrivare ad una cura combinata di vescica e intestino nella pratica clinica, gli operatori sanitari hanno bisogno di confrontarsi di più con i pazienti e tra di loro.
    Si tratta di lasciarsi guidare dal paziente e non pretendere di sapere tutto, mostrarsi curiosi e confrontarsi con gli altri professionisti sanitari. 
  • Il futuro probabilmente riserva molte soluzioni sinergiche all’avanguardia per la vescica e l’intestino.
    Ecco, abbiamo fiducia nelle soluzioni future dal momento che il primo passo per comprendere le interazioni tra vescica e intestino è stato fatto. 

Clicca qui per vedere i video di ISCoS 2017!

 

 

Argomenti: Cateterismo intermittente, Lesione al Midollo Spinale, Intestino, Vescica, Gestione dell'intestino, ISCoS