Come ho trovato una soluzione ai miei sintomi da disturbo intestinale funzionale

Pubblicato da Cecilia Giordani, 17-nov-2020 11.00.00

Cercami su:

Nella sua testimonianza, Sarah ci parla di come l’irrigazione transanale (TAI) l’abbia aiutata ad affrontare i disturbi funzionali dell’intestino. 

Una soluzione per il disturbo intestinale funzionale

Un risveglio inaspettato

Tutto è iniziato nel 2015, quando una mattina svegliandomi mi sono resa conto che il letto era fradicio. La sensazione immediata è stata di forte imbarazzo anche perché dormo con mio marito. Era un periodo in cui stavo cercando di far fronte ai miei sintomi svegliandomi molto prima di mio marito per avere il tempo di cambiarmi, ma ha funzionato fino ad un certo punto. Non parlavo di questa situazione con nessuno perché lo ritenevo imbarazzante e preferivo anche limitare le uscite per evitare imprevisti, indossavo sempre assorbenti ed sono arrivata a portare con me dei vestiti di ricambio per sicurezza. 

 

 

Quando alla fine mi sono decisa a chiedere consiglio al mio medico di famiglia, ho ricevuto da lui alcuni consigli che però non sembravano funzionare.

Sono molte le persone che convivono con disturbi funzionali dell’intestino e che riscontrano disfunzioni a livello gastrointestinale, anche se gli organi non presentano anomalie evidenti. I sintomi tipici possono includere incontinenza fecale, dolore, gonfiore, costipazione o svuotamento incompleto. Il dolore e la paura di possibili imprevisti spesso portano le persone che soffrono di questi sintomi a vivere la propria vita con maggiori limitazioni rispetto a quanto vorrebbero fare.

Questa tipologia di disturbi richiede tempi per la diagnosi più lunghi rispetto alle diagnosi per disfunzioni intestinali neurologiche in quanto sono necessari esami e valutazioni più approfonditi che servono ad escludere qualsiasi condizione sottostante.

La ricerca di una soluzione per i problemi funzionali dell’intestino

Ad un certo punto mi è stato consigliato uno specialista dell’ospedale St George, il quale mi ha proposto un trattamento di stimolazione. Mi recavo in clinica una volta ogni due settimane per sottoporre i nervi della zona anale a una serie di impulsi con l’obiettivo di rafforzare i muscoli. Sembrava funzionare ma il trattamento aveva una durata di qualche settimana e alla fine del ciclo di sedute mi sono ritrovata al punto di partenza.

 

 

Dietro consiglio del primario ho iniziato a praticare la TAI.

Dopo un primo periodo di confusione, imparare è stato davvero facile. Posso davvero dire che ha cambiato la mia vita: ora ho trovato la mia routine e uso la TAI ogni volta che devo stare fuori più a lungo.

L'irrigazione transanale (TAI) è una terapia testata per la gestione dell’intestino, che utilizza l’acqua introdotta lungo il retto e il colon per favorire l’evacuazione delle feci. Utilizza solo acqua tiepida e si tratta di una soluzione sicura e facile per la pulizia dell’intestino.

Esistono due tipologie di sistemi per l’irrigazione: manuale ed elettronico. Quelli azionati manualmente funzionano dovunque, ma l’utilizzatore deve saperli adoperare, mentre i sistemi alimentati possono essere automatizzati. Il particolare sistema di irrigazione scelto da Sarah è il primo sistema intelligente al mondo che combina un processo automatizzato con un'applicazione digitale, che rende la TAI accessibile a chiunque soffra di disfunzioni intestinali, indipendentemente dalla diagnosi

Come l'irrigazione transanale mi aiuta a vivere la vita che desidero

L’irrigazione transanale mi è stata di grande aiuto anche per la sindrome dell’intestino irritabile e mi ha aiutato a regolare i livelli di zucchero nel sangue (soffro di diabete), cosa che mi ha davvero sorpreso. Adesso mi sento molto più sicura quando esco e ho smesso di soffrire in silenzio.

 

 

Sono molte le persone che hanno problemi di incontinenza: io credo che sia una cosa che non dobbiamo nascondere o di cui non dobbiamo vergognarci. La TAI per me è stata un aiuto prezioso per mantenere la mia indipendenza, un fattore importantissimo nella mia vita.

Una soluzione ai sintomi da disturbo intestinale funzionale

I disturbi intestinali funzionali influenzano la vita al lavoro, a casa, con la famiglia e con gli amici

La TAI aiuta a superare le sfide che altrimenti limiterebbero la quotidianità.

Per i pazienti con disturbi intestinali funzionali la TAI è probabilmente la terapia giusta.

  • L’86% dei pazienti con disturbi funzionali dell’intestino continua a usare la TAI a distanza di 8 mesi1 perché ritengono che la terapia li aiuti
  • La TAI potrebbe essere proposta fin dalla fase iniziale e potrebbe essere la soluzione giusta per restituire loro sicurezza e indipendenza 

Quando le persone riacquistano fiducia nel proprio corpo possono anche tornare a fare progetti e a vivere con maggiore libertà: tutti abbiamo diritto di vivere la vita che desideriamo!

Per avere informazioni contatta il Customer Care al numero verde gratuito 800-010601 o tramite il servizio Wellspect With You.

Wellspect With You

1Sigvardsson et al., “Adherence to Transanal Irrigation by Navina Systems”, Neurourology and Urodynamics, 2018

Argomenti: Irrigazione transanale, Gestione dell'intestino, Transanale Irrigation (TAI)