Buoni consigli per viaggiare serenamente

Pubblicato da Cecilia Giordani, 20-dic-2019 16.45.00

Cercami su:

Viaggiare all'estero con una lesione al midollo spinale può presentare una serie di sfide, ma con la giusta preparazione i tuoi viaggi possono diventare molto più semplici. Lavorando nel campo degli sport paralimpici per 11 anni, l’infermiera specializzata Bev Collins ha aiutato gli atleti a prepararsi e a viaggiare per numerosi eventi all'estero. In questo articolo, Bev condivide con noi alcuni buoni consigli derivanti dalla sua personale esperienza.

viaggiare con i cateteri

Il mio percorso è iniziato nel 2008, quando ho lavorato come infermiera per l’organizzazione GB Wheelchair Rugby. Ho avuto l’incredibile fortuna di partecipare alle Paralimpiadi di Londra nel 2012 e di prendere parte all’esperienza degli “Home Games” .

La mia passione per lo sport paralimpico è aumentata con gli anni: durante il “Rio Paralympic cycle” sono stata coinvolta nel tiro con l’arco per disabili e da allora ho lavorato con il team come infermiera, durante le gare e le trasferte.

L’anno che precede le Paralimpiadi è sempre frenetico! I posti in palio per gareggiare devono essere conquistati durante gli eventi di qualificazione.

Ho partecipato recentemente al campionato mondiale di tiro con l’arco per disabili in Olanda. Le gare si sono svolte in luoghi magnifici: un club di rugby sulla riva di uno specchio d’acqua, mentre la finale si è svolta nella piazza della cattedrale. Durante queste gare la Gran Bretagna ha vinto 5 posti per Tokyo 2020.

Jess Stretton, attuale campionessa paralimpica nella categoria femminile W1, ha ottenuto l’incredibile risultato di 148 punti.

Anche gli arcieri ipovedenti hanno gareggiato, conquistando oro e bronzo. Se non hai mai visto gare di questo sport ti consiglio vivamente di farlo, perché è davvero incredibile.

Il mio ruolo

Il mio compito è quello di rendere la vita degli atleti il più semplice possibile, così che possano concentrarsi sul loro sport.

Prima dell’arrivo degli atleti mi assicuro che i bagni siano sicuri: controllo che i tappetini da bagno siano a posto, che corrimani siano posizionati correttamente e che le sedie da doccia siano disponibili se necessario.

Una volta che tutte le camere sono state assegnate e i controlli sono stati eseguiti, ci occupiamo di aggiungere alcuni comfort domestici, tra cui non può mancare la bandiera inglese.

Durante la competizione, oltre a fornire assistenza per qualsiasi necessità, mi ritrovo di solito a cercare buoni pasto, prenotare i trasporti per gli spostamenti e la mia attività preferita… fare il bucato!

Sono stata recentemente selezionata per far parte dello staff medico paralimpico britannico per Tokyo 2020, come Lead Nurse per il Preparation Camp. Sono incredibilmente onorata ed entusiasta.


I miei consigli per viaggiare con una lesione al midollo spinale

  1. Pianificare: quando prenoti un hotel, assicurati di contattare direttamente l’hotel per assicurarti che la camera sia accessibile con la carrozzina.
  2. In valigia: porta sempre con te dei cateteri supplementari. Il viaggio di ritorno potrebbe essere rimandato o altre eventualità potrebbero portarti ad avere bisogno di più cateteri. È meglio mettere alcuni cateteri extra nel bagaglio a mano, in caso andassero persi gli altri bagagli. Può anche essere una buona idea chiedere se il tuo compagno di viaggio può portare alcuni cateteri nei suoi bagagli. Lo stesso vale per qualsiasi farmaco di cui hai bisogno.
    Alla fine di questo articolo puoi scoprire come richiedere il certificato Wellspect per i tuoi cateteri, uno strumento utile che può fare davvero la differenza quando viaggi all’estero.
  3. In viaggio: puoi viaggiare con una valigia medica aggiuntiva rispetto ai tuoi bagagli. Dovrebbe contenere unicamente prodotti medici, ma è un ottimo modo per assicurarti di avere tutto quello di cui hai bisogno. Non dimenticare di verificare i limiti di peso della tua compagnia aerea.
  4. Cateterismo durante il viaggio: i lunghi viaggi potrebbero preoccuparti, perché sai che a un certo punto dovrai svuotare la vescica, e lo spazio è limitato sia sul sedile che in bagno. Una soluzione potrebbe essere utilizzare un kit di cateteri all-in-one per il viaggio e utilizzare una coperta per coprirti il grembo. Ricorda di parlare con il tuo medico prima di introdurre cambiamenti nella tua gestione della vescica.
  5. Aeroporti: comunica il tuo viaggio. E fatti un’idea chiara di cosa vuoi! Se vuoi arrivare allo sportello dell’aereo con la carrozzina… chiedilo. Nessuno vorrebbe essere portato in giro su una carrozzina messa a disposizione dall’aeroporto. La tua sedia a rotelle garantisce la tua indipendenza!
    Se si utilizza uno scooter a motore, la compagnia aerea avrà bisogno di tutti i dettagli relativi a dimensioni, peso e tipo di batteria e si può portare fino allo sportello dell’aereo per lo sbarco.
  6. Acqua: segui il protocollo locale: se non puoi bere, evita anche di usare l’acqua per scopi medici (attivazione di cateteri o irrigazione).
  7. Sedia da doccia: se usi una sedia da doccia può valere la pena portarla con te, perché non sempre sono disponibili.

Certificato di viaggio per i cateteri

Una delle maggiori preoccupazioni di viaggiare con i cateteri è sapere come spiegare in un'altra lingua cos'hai nel bagaglio a mano. Il nostro certificato di viaggio spiega in dieci lingue diverse perché stai trasportando cateteri nel tuo bagaglio a mano.
Per richiedere il tuo certificato gratuito usa il pulsante qui sotto:

Scarica il Certificato di viaggio

Argomenti: Cateterismo intermittente, Wellspect Sport, Lesione al Midollo Spinale, Viaggi