Vivere con l'incontinenza fecale

Pubblicato da Cecilia Giordani, 7-ott-2019 17.30.00

Cercami su:

Per molte persone vivere con un disturbo dell’intestino comporta una ricerca di risposte che sembra interminabile. Può richiedere davvero molto tempo, perché si procede per aggiustamenti in risposta ai sintomi. Continuare a cercare una soluzione e trovare il modo per gestire la situazione al meglio richiede tempo e coraggio.

incontinenza feci cause

Poche cose sono imbarazzanti come il non essere in grado di contenere feci o gas intestinali; ciò può avere un impatto enorme sulla tua vita sociale e la tua autostima. Molti hanno la sensazione di essere i soli a soffrire di questo problema, ma la realtà è molto diversa!

L’incontinenza fecale o incontinenza intestinale è più comune di quanto siamo abituati a pensare. Sfortunatamente è un tema che non viene ancora discusso apertamente come dovrebbe essere. L’incontinenza intestinale colpisce oltre 53 milioni di persone in Europa, rendendola più diffusa di molte altre malattie che sono invece ben note come l’asma o il diabete.

Che cos'è l’incontinenza fecale?

L’incontinenza fecale è una perdita involontaria di feci solide o liquide, muco o gas. È un problema molto comune: studi recenti riportano che più del 10% della popolazione ha avuto esperienza di questa condizione, eppure tendiamo a non parlarne apertamente.

Le cause dell’incontinenza fecale possono essere diverse. Questa condizione può essere dovuta al danneggiamento degli sfinteri anali durante il parto o durante un intervento chirurgico. Può inoltre essere dovuta a danni neurologici, diarrea cronica o malformazioni rettali. A volte le cause cliniche a cui ricondurre l’origine dell’incontinenza fecale non sono evidenti.

Diminuzione della qualità della vita

Vivere con l’incontinenza fecale può avere un’enorme impatto sulla tua vita. Questo perché è imbarazzante avere incidenti di fronte agli altri. Per le persone che convivono con questa condizione è comune provare sentimenti di paura, isolamento e depressione, il che può costituire un limite per le attività sociali, le opportunità di lavoro, le abitudini di viaggio e le relazioni intime.

Opzioni di trattamento

Non stupisce quindi che la qualità della vita di queste persone sia ridotta. Ma anche se la situazione è difficile, o addirittura disperata, ci sono modi efficaci per gestire questi sintomi. Questi includono:

  • Cambiamenti nella dieta/apporto di fibre

Il trattamento di prima linea consiste nell'ottenere una migliore consistenza delle feci, sia attraverso i cambiamenti nella dieta, sia attraverso l’aumento/diminuzione dell’apporto di fibre. Sia la stitichezza che la diarrea possono infatti causare incontinenza fecale.

  • Farmaci

La diarrea cronica è una causa comune degli incidenti legati all'intestino e per risolverla potrebbero essere necessari dei farmaci.

  • Allenamento del pavimento pelvico

A volte l’incontinenza fecale è la conseguenza di muscoli del pavimento pelvico deboli. In questo caso gli esercizi per rinforzare questa struttura importante possono aiutare.

  • Irrigazione transanale (TAI)

TAI significa evacuazione delle feci introducendo acqua tiepida nel retto. Si tratta di un metodo sicuro ed efficace per svuotare l’intestino in modo prevedibile e controllato, per prevenire costipazione e incontinenza fecale. Molti pazienti percepiscono la TAI come un trattamento in grado di cambiare la loro vita.

  • Riparazione dello sfintere anale

Il rischio di incontinenza fecale aumenta se i muscoli dello sfintere anale sono danneggiati. L’iniezione di agenti per renderli più voluminosi o la riparazione chirurgica possono farli funzionare meglio per prevenire perdite.

  • Stimolazione del nervo sacrale

In alcuni casi la stimolazione del nervo sacrale può migliorare la funzionalità intestinale. Questa pratica avviene attraverso un impianto che consente di stimolare il nervo.

  • Barriere di protezione

Per molti il metodo per proteggere abiti e sentirsi al sicuro consiste nell'indossare imbottiture e pannolini. Ma questa soluzione può essere problematica a causa dell’ingombro e dell’odore, o perché potrebbe causare irritazione della pelle. In questi casi i plug anali possono essere un’alternativa.

Se non ci sono altre scelte, si può effettuare una colostomia finale. Ciò significa che è necessario indossare delle sacche per raccogliere le feci.

Può essere necessario un po’ di tempo per trovare una soluzione che funzioni, ma la vita potrebbe cambiare in meglio. È importante discutere i problemi con il medico o l’infermiere anche se è imbarazzante. Le soluzioni per gestire la tua incontinenza fecale e vivere di nuovo una vita indipendente ci sono.

Per saperne di più sull’irrigazione transanale,  scarica la tua guida

Argomenti: Irrigazione transanale