L’accessibilità degli eventi: mito o realtà?

Pubblicato da Fabio Raimondi, 20-set-2022 10.00.00

Cercami su:

Quarto appuntamento della rubrica Wellspect: DON’T STOP ME NOW. Oggi, Fabio Raimondi, esperto alla pari, condivide con i suoi lettori tutto ciò che è utile sapere per partecipare ad un evento come un concerto, uno spettacolo o una manifestazione sportiva.

Siamo tornati dalle vacanze, abbiamo ripreso la nostra quotidianità, la stagione fredda si avvicina ma non per questo rinunciamo all’ opportunità di coltivare le nostre passioni e interessi. Gli appassionati di musica fanno il conto alla rovescia per partecipare ad un concerto o chi segue lo sport è invogliato nel prendere parte a una manifestazione sportiva come una partita di basket o calcio. Scopriamo insieme l’accessibilità degli eventi e le regole da seguire per goderci i nostri eventi preferiti in pieno relax.

Il primo punto che vorrei condividere con voi è l’importanza di essere consapevoli che assistere a un evento richiede alcune accortezze che ci mettono al riparo da possibili rischi legati alla sicurezza del posto in cui si svolge l’evento. Penso per esempio alla vicinanza alle uscite di sicurezza o ai servizi igienici. Perciò, evitate assolutamente di comprare un biglietto per andare a un evento in uno stadio o in un palazzetto, ad esempio, senza poi programmare il tutto e soprattutto senza essere a conoscenza dei servizi offerti dalla struttura che ospita l’evento.

  • Pianificazione. Programmazione è la parola chiave. Chiamate gli organizzatori dell’evento con largo anticipo, spiegate in modo dettagliato quali sono le vostre problematiche e limitazioni, per poi procedere con la prenotazione del biglietto dedicato alle persone con disabilità. Vi ricordo di organizzarvi e prenotare con largo anticipo poiché i posti per le persone con disabilità hanno dei luoghi dedicati e riservati ma sono di numero contingentato e limitato, perciò si esauriscono facilmente. Perciò, appena avete la disponibilità del tour della vostra band preferita o il calendario della vostra squadra preferita, non esitate a contattare preventivamente gli organizzatori o le società sportive per poter partecipare all’evento.
  • Informazione. Informatevi sull’accessibilità a livello strutturale dell’evento, ossia come è organizzato lo spazio dedicato ai disabili, l’accesso e la distanza dei servizi rispetto al posto assegnato. Se si hanno delle disabilità, si avrà un posto dedicato, solitamente una struttura rialzata con una visuale che permette di vedere l’evento in maniera confortevole ma allo stesso posto caratterizzato da una vicinanza ai servizi igienici e alle uscite di emergenza. Probabilmente, ci sarà anche un’entrata e un parcheggio dedicato di cui potrete usufruire. Chiedete agli organizzatori tutto ciò, per evitare di arrivare impreparati. Per quanto riguarda l’aspetto economico, l'accesso gratuito agli spettacoli nei cinema, nei teatri, ai concerti ed alle manifestazioni sportive per la persona disabile e per l'eventuale accompagnatore, non è regolato da leggi ma dipende dagli organizzatori. In alcuni casi è consentito ad entrambi l’accesso gratuito, in altri il pagamento è previsto per la persona disabile ma non per l'accompagnatore o viceversa, e infine in alcuni rari casi pagano entrambi.
  • Preparazione. Vi ricordo cosa è utile portare nel partecipare a un grande evento. Acqua, per evitare di disidratarsi in quanto spesso è necessaria un’attesa di molte ore, un igienizzante per le mani da usare dopo l’uso dei servizi in condivisione con altri, cateteri, da avere con sé in caso di imprevisti, il certificato di invalidità, in quanto vi potrebbe essere chiesto di esibirlo.
  • Domandare. Non esitate nel fare domande o di mostrare i vostri dubbi. Il servizio di assistenza è presente per aiutarvi prima, durante e dopo l’evento per aiutarci a vivere l’evento con serenità e partecipazione.

Vi aspetto il prossimo mese, con un nuovo appuntamento della nostra rubrica!

Fabio