Una rivoluzione nelle tue mani

Pubblicato da Cecilia Giordani, 21-gen-2020 17.30.00

Cercami su:

Dalla forma a tubetto di dentifricio, all’apertura a libro, alla dentellatura a spirale: sono alcune delle proposte che abbiamo ideato, valutato e poi scartato per riuscire a creare un catetere femminile del tutto innovativo. Un’idea in particolare ci ha convinto più di tutte le altre e l’abbiamo elaborata fino ad ottenere un prodotto eccellente: questa è in sintesi la storia di come è nato LoFric Elle!

Wellspect LoFric Elle

Abbiamo parlato con lo sviluppatore del prodotto, Per Andersin, che ha seguito il progetto fin dall’inizio.

Quando stai sviluppando un nuovo catetere sono molteplici gli aspetti di cui tenere conto. Le esigenze di ogni individuo sono diverse: per questo la vera sfida è riuscire a creare un prodotto che sia adatto a tutti. LoFric Elle è in grado di offrire una soluzione unica nel suo genere e siamo davvero fieri del risultato ottenuto.

L’obiettivo del progetto era ideare un prodotto innovativo pensato per le donne con un design diverso da tutti quelli presenti sul mercato. Doveva anche risultare piccolo, discreto e non avere l’aspetto di un dispositivo medicale. Le idee proposte dal team sono state numerose, alcune davvero originali. Questa è sicuramente una nota positiva:

Durante le sessioni di brainstorming è assolutamente vietato criticare gli altri o interrompere il flusso di idee. In questa fase è molto meglio raccogliere 50 idee folli che una sola ma realistica. Ogni idea ti porta a trovarne una nuova, che ti conduce a sua volta sempre più vicino alla soluzione giusta.

L’elemento chiave: metterci nei panni delle utilizzatrici

Per riuscire a offrire un vero valore aggiunto a chi userà il prodotto è stato fondamentale per il nostro team riuscire a comprendere le reali necessità delle utilizzatrici. Sono state coinvolte molte donne che praticano il cateterismo nella fase di test dei nostri prototipi: abbiamo chiesto loro le prime impressioni e i possibili miglioramenti. Gli stessi membri del team hanno deciso di mettersi in prima persona nei panni delle utilizzatrici.

Abbiamo comprato una sedia a rotelle e una toilette per simulare la procedura del cateterismo e testare il prodotto. Questo ci ha permesso di toccare con mano le sfide di genere legate al cateterismo, ed è così che abbiamo compreso quali sono e come poterle affrontare con un nuovo prodotto.

Questa fase di brainstorming ci ha portato a progettare 15 prototipi. Li abbiamo poi messi a confronto, per valutarne pregi e difetti, e siamo arrivati a selezionare il più promettente tra tutti.

Lavorare nei tempi stabiliti è fondamentale

Sviluppare un nuovo prodotto richiede molto tempo e la sua messa a punto potrebbe andare avanti all’infinito se non venisse fissata una precisa scadenza. In questo progetto non c’era spazio per possibili ritardi. Per riuscire a rispettare le tempistiche, i team hanno lavorato in parallelo.

All’inizio lavoravamo in maniera più sequenziale. Terminato lo sviluppo, sono subentrati i produttori dei macchinari. In questa nuova fase abbiamo lavorato fianco a fianco e ci siamo persino trasferiti nello stesso ufficio, per facilitare la comunicazione, prendere decisioni rapide e apportare tempestivamente le modifiche.

Wellspect Per Andersin LoFric Elle development

Negli ultimi anni sono stati lanciati molti cateteri sul mercato, ma le modifiche apportate spesso si limitavano all’estetica del prodotto. Abbiamo dato importanza anche a questo aspetto, ma il vero fulcro del nostro progetto era incentrato sulla funzionalità del prodotto. Questo catetere permette, infatti, un modo completamente nuovo di fare il cateterismo, consentendo a un numero sempre maggiore di donne una migliore gestione della vescica.

Il contenitore diventa l’impugnatura ergonomica, il che presenta numerosi vantaggi. Non da ultimo, nei casi in cui l'utilizzatrice avesse bisogno di assistenza per praticare il cateterismo, LoFric Elle permette al caregiver di mantenere la distanza che tutela la sfera intima. Questa distanza è un fattore molto importante per entrambi.

Adesso il team può finalmente raccogliere i risultati degli sforzi sostenuti.
Ecco il primo catetere al mondo con impugnatura a L: LoFric Elle.
Il suo design ergonomico farà la reale differenza: scopri come!

Contattaci per maggiori informazioni

Argomenti: Spina Bifida, Donne e cateterismo