Sclerosi Multipla: ecco come ho trovato la soluzione ai disturbi della vescica

Pubblicato da Cecilia Giordani, 14-dic-2018 10.11.24

Cercami su:

A causa della sclerosi multipla e dei problemi vescicali che questo disturbo comporta, per diverso tempo, Jane non ha potuto fare liberamente ciò che amava; poi ha trovato la soluzione e con essa la libertà di fare il viaggio che desiderava da una vita!MS_img

Ho sempre amato gli animali, pensavo di aver due mani per tenere contemporaneamente due cani e, se avessi avuto più mani, avrei voluto più cani…

Siamo andati a fare una passeggiata sulle colline vicino Gloucester, a sud ovest dell’Inghilterra, con Jane McGowan, suo marito, Meg e Freddy, i loro cani che hanno corso intorno a noi, si sono divertiti negli ampi spazi aperti e hanno reso un po’ più complesso il lavoro del fotografo che è qui per fare qualche scatto a Jane.

Sclerosi Multipla e vescica

Se dovessi incontrare Jane per caso, non ti accorgeresti neanche che è affetta da Sclerosi Multipla. Nella nostra passeggiata a volte inciampa, il terreno è irregolare, ma i sintomi della malattia che le creano maggiori difficoltà sono invisibili all'esterno.

Ho sempre sognato di fare un Safari in Africa per vedere la natura più selvaggia ma, fino a qualche tempo fa, non avevo il controllo della mia vescica e per questo non mi sentivo tranquilla nell’affrontare questo viaggio.

Jane soffre di Sclerosi multipla da circa 20 anni e 10 anni fa si sono manifestati i problemi vescicali.

L’urgenza di andare in bagno è stato uno dei primi sintomi dei disturbi vescicali, non capitava sempre ma occasionalmente. All’improvviso trovare un bagno diventava davvero urgente ed essenziale. Programmavo la mia giornata a seconda delle necessità di andare in bagno.

Alla ricerca di una soluzione per la gestione dei disturbi vescicali

Jane ha provato diverse terapie per risolvere i problemi della vescica prima di trovare la soluzione giusta per lei. Ogni anno fa un’iniezione di Botox per rilassare i muscoli della vescica, questo però ha come conseguenza che Jane non sente più lo stimolo di urinare, ha solo una certa consapevolezza di quando la vescica è piena. Quando è necessario Jane utilizza cateteri urinari monouso per svuotare la vescica.

Sono davvero discreti, possono essere messi in borsa. In bagno probabilmente ci vorrà un po’ di tempo in più, ma nessuno nota nulla. È bellissimo sapere di aver riconquistato il controllo della vescica, è la svolta nella mia vita.

Vivere la vita che vuoi

Oggi Jane continua a lavorare presso la reception di un ospedale privato, vicino casa sua anche se ha ridotto a due giorni la sua attività lavorativa a causa della Sclerosi Multipla. Dopo che ha trovato la soluzione ai suoi problemi vescicali, è tornata ad essere fiduciosa e a organizzare i suoi viaggi.

Per il suo 60° compleanno, è andata in Kenya dove ha incontrato un cucciolo di elefante chiamato Ndoto che è stato da lei adottato da un orfanotrofio di Nairobi. Meg e Freddy hanno accettato di buon grado il nuovo arrivato.

Per il futuro, fino a quando avrò i cateteri, sono ormai abbastanza sicura che qualunque cosa accadrà a causa della Sclerosi Multipla, la mia vescica non sarà più un problema.

I sintomi manifestati da Jane possono essere raggruppati sotto il nome di LUTS (Sintomi del basso tratto urinario), molto comuni tra le donne che spesso sono spesso imbarazzanti e dolorosi da gestire.
Visita la pagina del nostro sito dedicata a Donne e LUTS.

Donne e LUTS – Visita la sezione del sito dedicata